top of page

Video-Lettera a Babbo Natale

Attenzione, questo video contiene un linguaggio politicamente scorrettissimo, tuttavia, trattandosi di satira, se qualche idiota mi prendesse sul serio, il problema sarebbe l’idiota stesso. Idiota avvisato, mezzo salvato.



NB: il post che segue è la trascrizione dell'omonimo video su YouTube. A te la scelta se leggere o guardare. (Comunque iscriviti al mio canale YouTube, grazie).




Caro Babbo Natale,

conosciuto anche come Santa Claus, o Father Christmas, al tempo San Nicola di Bari, seppur vescovo di Myra, in Turchia, dove trovasti i cadaveri di tre bambini che, secondo leggende locali riportasti in vita.


Insomma, tu, che un tempo eri verde ma la Coca-Cola ti fece rosso. Sì, proprio tu, che ogni anno porti doni ai bambini di mezzo mondo su una slitta volante, trainata da renne magiche, ed entri nelle case dai camini – in pratica solo le case dei ricchi, perché se vivi in un appartamento di un condominio popolare, col cazzo che ce l’hai un camino!


Nota a margine: rivedere modalità entrata nelle case.


Beh, intanto lascia che ti faccia i complimenti per Una Notte Violenta e Silenziosa, davvero un gran bel film. È così che ti voglio, Babbo, uno spacca-culi a volontà.


Quest’anno sono stato un bravo bambino. Ciononostante, non voglio regali. E non voglio nemmeno che sfami i bambini poveri, né che elimini le malattie, né che porti la pace nel mondo. Anche perché te l’ho chiesto mille volte e non l’hai mai fatto. Forse perché non ne sei capace. Effettivamente mica sei dio, sei solo Babbo Natale...

Comunque, stavolta, se puoi, ti chiedo di affrettare l’apocalisse, perché la mia specie, gli umani, dal 2020 a oggi mi ha decisamente frantumato i testicoli. Quindi, caro Babbo Natale, entra nei laboratori militari e libera tutti gli animali infetti, raccogli i vetrini di batteri e virus letali e scagliali dalla tua slitta sulle strade delle città. Ma mi raccomando, controlla che ci sia scritto Vaiolo, Antrace, Ebola, insomma roba buona, mica il Covid da sfigati.


Poi, voglio che liberi tutti gli animali dagli allevamenti intensivi, perché se non vengono ammazzati per farci hamburger, cagheranno e scorreggeranno così tanto da distruggere l’ozono entro capodanno.


Poi, voglio che vai da Putin e gli dici che Biden ha dato il via libera all’invasione della Russia. In teoria, dovrebbe bastare a fargli schiacciare quei bottoni

Infine, quando ritorni al Polo Nord, vorrei tanto che lanciassi del napalm sui ghiacciai, giusto per accelerarne lo scioglimento, che sarebbe anche ora!


Come vedi, non ti sto chiedendo la luna, ma solo il collasso dell’umanità. Perché gli umani sono diventati brutte persone. Sì, lo so, lo sono sempre stati, ma oggi fidati, hanno superato ogni limite. E certo, c’è anche tanta brava gentetipo me – che val la pena salvare. Però oh, bisogna pur rompere le uova per fare una frittata.


Fatti un giro su Instagram se non mi credi. Ma evita TikTok, perché se ti imbatti per sbaglio nella diretta di qualche disagiato, ti dai fuoco. E io non voglio che muori.


Infine, se ti garba, puoi portarmi con te, così mi porto la Canon e giro il video del secolo. Per i posteri. Ammesso che qualcuno sopravviva, s’intende…


Grazie e buon Natale dal tuo bambino bastardo preferito,

Ossequi e v… No, niente, ossequi e basta.


Elia Cristofoli.




Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page