top of page

The Ultimate Cangrande

«Le sue magnificenze conosciute

saranno ancora, sì che' suoi nemici

non ne potran tener le lingue mute.»


Divina Commedia, Paradiso, Canto XVII, 87, Dante profetizza le future grandi imprese del Cangrande, che a quel tempo aveva solo nove anni...


Cangrande della Scala


Per chi non lo sapesse (ahi), il Cangrande della Scala fu un condottiero del basso medioevo che portò la dinastia Scaligera all'apice della sua popolarità. Decantato anche dall'amico Dante nella sua Divina Commedia, Cangrande morì all'età di 38 anni a Treviso, poco dopo averla espugnata.

In Super Nostrum, la serie da me ideata sui supereroi italiani, Cangrande rappresenta il protettore della città di Verona e del Veneto in generale.



Design


L'ho ridisegnato in versione supereroistica, con elmo e divisa dei colori della città, lo stemma degli Scaligeri a tutto petto, e una spada a doppio taglio di un metro e mezzo.

A parte l'elmo e i guanti, non indossa un'armatura, ma un lungo cappotto imbottito, al di sotto del quale, il buio. Cangrande è un essere soprannaturale, proveniente dall'Aldilà, e il modo in cui si plasma e la materia di cui è costituito rimangono misteri irrisolti...


Cangrande della Scala
Tocca per ingrandire

Scheda personaggio


Alias Simone Scamperle, 25 anni, vlogger


Personalità

Parla in un italiano arcaico, e questo gli conferisce una tragicomica simpatia. Da bravo ghibellino, odia i guelfi, che al giorno d'oggi identifica in tutti i sacerdoti e nelle istituzioni ecclesiastiche in generale. Combatte brutalmente e non disdegna stragi occasionali, anche in situazioni che richiederebbero poco più di uno schiaffo.


Gruppo dio appartenenza Cangrande è membro dell'OISU, l'Organizzazione Italiana dei Super Umani, fondata dai supereroi italiani dopo l'attentato al parlamento del 2023.


Poteri e abilità

Forza, velocità sovrumane e invulnerabilità, tanto per cominciare. La sua spada è costituita da energia pura, può abbattere i muri con un solo fendente. Dall'elmo emana il raggio della rogna, uno sguardo oscuro che appesta i nemici. All'occorrenza, il Cangrande può evocare Equio, il suo fido destriero di fuoco blu, col quale può galoppare nel cielo e raggiungere più velocemente le destinazioni.


Zona d'azione

Cangrande opera principalmente a Verona, ma raggiunge tranquillamente tutto il territorio scaligero antecedente al 1329, anno in cui morì.


Debolezze

Il vino. Quando esagera succedono brutte cose... Inoltre, Cangrande non può oltrepassare i confini delle sue conquiste: se sconfina da Treviso o da Padova, salta la congiunzione astrale e se ne torna in paradiso, mentre Simone ritorna di qua, spesso circondato da cadaveri...


Cangrande della Scala

Sopra: schizzo originale nel quale Cangrande sta per mutilare un tizio che non è certo innocente, ma certamente non merita quella fine. Ma Cangrande è un uomo d'altri tempi...



Sinossi


L'Hellas vince lo scudetto, Verona è in festa. Quella notte, alcuni amici, ubriachi e in cerca di emozioni forti, hanno la brillante idea di fare una seduta spiritica con una tavola oujia. Dopo diversi battibecchi, gli amici optano per evocare lo spirito di Cangrande della Scala. Divertiti e scettici, se la ridono mentre pongono domande, quando all'improvviso, una forza sovrannaturale li scaraventa contro le pareti. Si promettono di non parlarne con nessuno per non passare per scemi. Ma lo spirito è stato evocato e ha infestato uno di loro, Simone, quello che aveva avuto l'idea del Cangrande...

Per farla breve, dopo diverse (dis)avventure, il ragazzo si arrende all'inevitabile, divenendo di fatto l'ospite dell'epico cavaliere medievale, che va e viene senza apparente logica. Non sembra esserci una miccia in particolare a scatenare la manifestazione, può accadere ovunque, in qualsiasi momento. In pratica, succede che all'improvviso, a causa di una congiunzione astrale guasta, per così dire, Cangrande prende possesso dello spazio esistenziale di Simone, che a sua volta si trova di colpo ad occupare lo spazio esistenziale di Cangrande. E dove? Ma nel paradiso dantesco, naturalmente. Quale demente rifiuterebbe un assist di scrittura così dal sommo poeta?

A quel punto, Cangrande diventa il protettore della città, va a caccia di criminali di ogni sorta, dai borseggiatori ai politici corrotti, sovente esagerano quel che basta per lasciarsi dietro dietro una scia di sangue.

Lo so, è un po' crudo, ma cosa ci volete fare, a me piacciono robe come Watchmen, The Boys e The Punisher, tutta gente che non ci va per il sottile, diciamo.



Cangrande della Scala
Una prima versione di Cangrande

© Elia Cristofoli 2022

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

The Boys

bottom of page