top of page

2023



Col fine di augurarvi un buon capodanno, eccovi la rassegna definitiva sui 10 film ambientati nel futuro le cui profezie hanno fallito alla grande. Regalatevi due risate, perché a me è costato tempo scriverlo, ma a voi non costa nulla leggerlo. 😉


1997, Fuga da New York

❌ FAIL ❌

Nel 1997 non c'è stata nessuna fuga da New York. O meglio, qualcuno sarà anche fuggito, magari perché aveva rogne con la giustizia, o con la moglie, chissà? Ma niente che abbia a che fare con caos totale, gang futuristiche e Jena Plissken alias Kurt Russell, il quale, per inciso, sarebbe Snake, ma per qualche motivo a noi sconosciuto, qualche "fenomeno" ha tradotto in iena, e per giunta scrivendolo con la J.

Sorvoliamo... 😐



1997, apocalisse atomica

❌ FAIL ❌

La saga dei vari Terminator ruota attorno a questa data, 29 agosto 1997, giorno in cui Skynet, l'intelligenza artificiale più merda della storia del cinema, avrebbe preso il comando di tutte le testate atomiche del mondo e le avrebbe scagliate a destra e a manca per sterminare gli umani. Da una parte tiriamo un sospiro di sollievo, dall'altra ce la facciamo sotto al pensiero che ai BudinBiden + Putin – venga in mente di schiacciare qualche bottone... 😶



2001, Odissea nello Spazio

❌ FAIL ❌

Nel 2001 non c'è stata nessuna odissea nello spazio. In compenso, dei fanatici hanno dirottato due aerei e li hanno fatti schiantare contro le Torri Gemelle di New York, provocando un'ecatombe e segnando l'inizio di una nuova era, quella delle guerre alla cazzo di cane. 😐



2012, fine del mondo

❌ FAIL ❌

Io di Maya non me ne intendo, ma ricordo che nel 2011 c'era gente che alle loro profezie ci credeva sul serio. Ma dico io, come si può credere a una pseudo-civiltà che si massacrava da sola attraverso sistematici sacrifici umani? Se non li avessero fatti fuori i conquistadores, si sarebbero estinti da soli. Comunque sia, il complottista cineasta – il cinettista? 🤔 – Roland Emmerich ci ha girato un colossal dei suoi, di quelli dove esplode di tutto e di più. Bello, ma sono passati 10 anni e della fine del mondo manco l'ombra. Cioè... Forse... Ehm... Meglio che sto zitto. 😐

Anche se del 2009. gli effetti sono ancora mozzafiato.


2015, skateboard volanti

❌ FAIL ❌

Stando al mitologico Ritorno al Futuro Parte II, di Sua Maestà Robert Zemeckis, nel 2015 avremmo visto skateboard volanti, chiamati hoverboard. Purtroppo, non li hanno ancora inventarti e gli hoverboard di oggi sono dei giocattoli per bambini, e comunque non sono hover. Qualche esperimento è stato fatto, ma niente di produttivo. In compenso, hanno inventato gli e-skate, o skateboard elettrici, alcuni dei quali propensi a inchiodare da soli e scagliarti nell'iperspazio. Parlo per esperienza personale... 😑



2017, reality show con omicidi

❌ FAIL ❌

In The Running Man, al secolo L'Implacabile, Stephen Kingsì, l'ha scritto lui – immaginò che nel 2017 ci sarebbero stati dei reality show in cui i detenuti si sarebbero massacrati a vicenda in cambio della libertà. Fortunatamente, non siamo mai arrivati a questo punto. Tuttavia, considerando la bassezza delle reti televisive ordinarie, non mi stupirei se prima o poi ci arrivassimo... 🫣

In questa scena, Schwarzenegger promette di ammazzare il conduttore... Poi lo fa.

2019, i replicanti

❌ FAIL ❌

Secondo Blade Runner del buon vecchio Ridley Scott, nel 2019 avremmo vissuto in una società piovosa in cui esseri umani e robot senzienti – i cosiddetti replicanti – avrebbero vissuto più o meno felicemente gli uni assieme agi altri. Niente da fare, di robot senzienti non c'è traccia. Il massimo del robot che ho in casa è il Roomba, che ogni volta che si aziona mi fa pure pena... 😕



2019, il "Geostorm"

❌ FAIL ❌

In Geostorm, lo spartano Gerald Butler interpreta il classico figone tutto muscoli e cervello che si "sacrifica" per salvare la Terra da una tempesta di proporzioni apocalittiche. Nel film, gli scienziati di tutto il mondo, uniti dall'amore per la scienza – già questo è più fanta che scienza – hanno trovato il sistema per modificare il clima. Tipo scie chimiche, ma senza scie. Divertente filmetto catastrofico, ma piuttosto stupido. Parecchio stupido. Una bella cagata, ecco. 😅

Comunque il film spacca!


2020, io sono Vendetta!

❌ FAIL ❌

Che si tratti di una profezia mancata, o di semplice ucroniavale a dire uno stile narrativo che crea una linea temporale alternativa rispetto a quella reale – non importa, perché V For Vendetta rimane una delle scritture più alte della letteratura contemporanea, nonché uno dei migliori film dei primi anni 2000 – nonostante l'autore stesso, Sua Eccellenza Alan Moore, non abbia apprezzato 😅. Si racconta che nel 2020 l'Inghilterra sarebbe stata governata da una dittatura in perfetto stile orwelliano, con una spolverata di Nazional-Socialismo anni Trenta e un paio di cucchiaini di Blocco Sovietico anni Ottanta. Fortunatamente, la democrazia più antica dell'Europa non ha mai subito deviazioni simili. Purtuttavia, mi duole sottolineare che non si è ancora sbarazzata di quel costoso cadavere in stadio avanzato di decomposizione che è la monarchia britannica. God save the Queen! Ah no... 😐

L'Alto Cancelliere e i suoi sgherri...

2022, l'epurazione...

❌ FAIL ❌

Uno dei film più brutti degli ultimi 10 anni (il primo è del 2013), eppure li ho visti tutti, e pure la serie su Prime. In questo slasher (splatterone gratuito), per mantenere bassa la criminalità e la disoccupazione, ai Nuovi Padri Fondatori degli Stati Uniti viene in mente la brillante idea di istituire un giorno all'anno, nel quale, per 12 ore, tutti possono fare quello che gli pare, stupri, mutilazioni, omicidi e stragi, senza temere conseguenze. Al termine delle 12 ore, tutto torna come prima, ammesso di essere sopravvissuti. Nessuna società, per quanto malata, concepirebbe mai una fesseria simile. Basti pensare ai costi per ripulire tutto il giorno dopo, per non parlare delle cure mediche, o degli strascichi psicologici, che mica spariscono in un anno, con la conseguenza che la gente lavorerebbe malissimo e l'economia si frantumerebbe in pochi mesi. Maya scansatevi proprio! 🤣



26391, bonus

✅ WIN ✅

Con i film di Dune, David Lynch (1984) e Denis Villeneuve (2021) sono andati sul sicuro. Perché l'autore dei romanzi, Frank Herbert, ha ambientato la storia nel 26.000, con buona pace di chi vorrà controllare se ci avrà azzeccato. 😎



E con la speranza che niente di quanto raccontato qui sopra si avveri – a parte lo skateboard volante s'intendevi auguro un felice anno nuovo!

Con affetto, il vostro amichevole creativo di quartiere,

Elia





107 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Humans VS AI

bottom of page